Servizi per i contribuenti

Modello 730/2022

Cosa possiamo fare per te

Il 730 è un modello per la dichiarazione dei redditi  destinato ai lavoratori dipendenti, pensionati, collaboratori coordinati e continuativi o a progetto, contribuenti che percepiscono indennità di reddito quali la Naspi, la mobilità ecc.. anche se non hanno un sostituto d’imposta nell’anno di presentazione della dichiarazione.

Redigere e inviare il modello 730 richiede l’intervento di un terzo, come un CAAF o un professionista abilitato. Solo il 730 precompilato, infatti, è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e può essere inviato in autonomia dal contribuente. 

Ecco cosa preparare

Di seguito un elenco dettagliato dei documenti utili per il modello 730/2022 (anno d’imposta 2021). Preparali con cura e poi fissa il tuo appuntamento.

  • Documento d’identità del dichiarante e dell’eventuale coniuge dichiarante nel caso di dichiarazione congiunta
  • Codice Fiscale del dichiarante e dell’eventuale coniuge dichiarante
  • Delega di accesso alla dichiarazione precompilata da firmare presso la sede del CAF
  • Modello CU2022 redditi 2021 del datore di lavoro e/o dell’Ente pensionistico
  • Eventuali ricevute di pensioni Estere
  • Modello CU2022 redditi 2021dei compensi per prestazioni occasionali
  • Eventuali modelli F24 pagati nel 2021 relativi a pagamenti di IRPEF/ADDIZIONALI
  • Codici Fiscali dei familiari a carico (figli, coniuge ecc.)
  • Contratti di affitto per gli immobili di proprietà del contribuente concessi in locazione
  • Rogito notarile di eventuali compravendite immobiliari avvenute nel 2021
  • Visura catastale aggiornata degli immobili e/o terreni di proprietà
  • Modello 730/2021 oppure Modello Unico/2021 ed eventuali Dichiarazioni Integrative/correttive

Spese Sanitarie:

  • Scontrini fiscali “parlanti” per l’acquisto di medicinali da banco, dispositivi medici EU e ticket sanitari nei quali deve essere specificata la natura, la qualità e quantità dei beni e il codice fiscale del dichiarante / coniuge dichiarante e degli eventuali familiari a carico;
  • NOVITA’: per fruire della detrazione del 19%, gli oneri devono essere pagati con metodi “tracciabili” (versamento bancario o postale, carta di credito, di debito etc.). Questo NON si applica alle spese sostenute per acquisto di medicinali, prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche e private accreditate al SSN.
  • Fatture/Ricevute per il pagamento di prestazioni sanitarie specialistiche e/o generiche quali: dentista, esami di laboratorio, interventi chirurgici, cure omeopatiche e termali, occhiali da vista, protesi acustiche, Ticket sanitari ASL.

Interessi passivi mutuo per l’acquisto, ristrutturazione o costruzione dell’abitazione principale:

  • Copia del Rogito notarile acquisto casa
  • Copia del Rogito notarile della stipula del contratto di mutuo
  • Fattura onorario del Notaio riferito alla stipula del contratto di mutuo
  • Certificazione degli interessi passivi del mutuo versati nell’anno 2019 rilasciata dall’istituto bancario

Bonus ristrutturazioni edilizie (36/41/50%/55%)

  • Per le ristrutturazioni condominiali sostenute nel 2019: la certificazione rilasciata dall’amministratore di condominio corredata delle fatture pagate e dei bonifici bancari eseguiti dallo stesso
  • Per le ristrutturazioni sostenute dal contribuente sulle singole unità abitative: Fatture e copie dei bonifici bancari effettuati nel 2021
  • Copia della DIA
  • Eventuale comunicazione effettuata al Centro operativo delle imposte di Pescara (da maggio 2011 non più obbligatoria) per le ristrutturazioni da indicare ante maggio 2011
  • NOVITA’: Bonus Facciate e Super Bonus 110%.

Nota bene

Per tutte le spese di ristrutturazione sostenute negli anni antecedenti al 2021 (seppur dichiarate nei precedenti modelli fiscali), sarà necessario fornire ai fini della corretta apposizione del Visto di Conformità tutta la documentazione come sopra.

Altre spese sostenute nel 2021 detraibili/deducibili:

  • Certificazione rilasciata dall’assicuratore per il pagamento di premi su polizze di infortuni o vita
  • Copia del contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi della L. 431/98, autocertificazione attestante l’uso dell’immobile condotto in locazione come abitazione principale e ricevute di pagamento dell’affitto
  • Fatture e bonifici effettuati per il sostenimento delle spese di prestazione energetica (55/65%) corredate della comunicazione all’ENEA
  • Fatture per spese di intermediazione immobiliare sostenute nel 2021 ai fini dell’acquisto dell’abitazione principale, purché regolarmente menzionate nel rogito notarile di compravendita immobiliare
  • Fatture e/o ricevute per le spese sostenute per la frequenza di asili nido
  • Fatture/ricevute per il sostenimento di spese veterinarie
  • Attestazioni per le donazioni a favore di ONLUS, istituti religiosi e partiti politici
  • Quietanze per il sostenimento di spese d’istruzione per la frequenza di Università, scuole pubbliche o private
  • Contratto di affitto regolarmente registrato corredato dalle ricevute di pagamento dei canoni di locazione per gli studenti universitari fuori
  • Quietanze per il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali versati a fondi di previdenza complementare o al fondo casalinghe INAIL
  • Quietanze per il versamento dei contributi previdenziali versati a favore delle casse di previdenza OBBLIGATORIE di Legge (INPS – EMPAM – INPGI)
  • Copia dei bollettini pagati per il versamento dei contributi obbligatori Inps a favore dei collaboratori domestici (COLF e/o BADANTI)
  • Ricevute (CU oppure prospetti paga) relative alle spese sostenute per l’assistenza personale di familiari non autosufficienti, corredata da apposita certificazione rilasciata dalla Asl (Legge 104) oppure certificato medico dello specialista
  • Ricevute per le spese relative alle attività sportive dei ragazzi (figli tra i 5 e i 18 anni)
  • Bonifici periodici versati nel 2019 per il mantenimento del coniuge separato corredati da copia della relativa sentenza di separazione o divorzio e codice fiscale del coniuge separato
  • Quietanze dei contributi versati per il riscatto della laurea
  • Fatture per spese sostenute per attività di mediazione/conciliazione di controversie civili e commerciali
  • Fatture per spese funebri

È utile sapere che

Nel caso in cui il contribuente si rechi per la prima volta nei nostri uffici dovrà fornire:

  • Copia della ultima dichiarazione dei redditi presentata (Mod. Unico/2021 o 730/2021)
  • Copia di eventuali modelli F24 versati nel corso dell’anno 2021

 

 

Hai tutti i documenti necessari?

Fissa il tuo appuntamento!