Modello 730 integrativo e Modello Unico Integrativo

Se il contribuente si accorge di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nella dichiarazione e l’integrazione o la rettifica comporta un maggior credito o un minor debito, a sua scelta può presentare un Modello 730 integrativo oppure un Modello Unico Persone Fisiche. La presentazione del Modello 730 integrativo va effettuata ad un CAF, anche se il contribuente ha fruito dell’assistenza fiscale del Sostituto d’imposta. La presentazione di una dichiarazione integrativa non sospende le procedure avviate dal Modello 730 ordinario e quindi non fa venire meno l’obbligo al Sostituto d’imposta di effettuare i rimborsi d’imposta o trattenere le somme dovute in base al Modello 730-4. Qualora gli errori od omissioni corretti con il Modello unico comportino un minore credito o un maggiore debito d’imposta (ad esempio l’omessa o parziale indicazione di un reddito), il contribuente dovrà provvedere ai conseguenti maggiori versamenti d’imposta. Egli potrà avvalersi del “Ravvedimento operoso”. Il Modello Unico può essere presentato entro le scadenze previste per l’anno in corso (dichiarazione correttiva nei termini). Nel caso in cui si riscontri l’errore commesso oltre il termine di presentazione, il contribuente potrà regolarizzare la propria posizione mediante un Modello Unico integrativo.

  • i Modelli 730 dei propri dipendenti recheranno il visto di conformità;
  • il Sostituto d’imposta deve esclusivamente effettuare le operazioni di conguaglio sulla base dei dati trasmessi dal CAF;
  • i Modelli 730 saranno inviati all’Agenzia delle Entrate direttamente dal CAF;
  • operare quale Centro di Raccolta del CAF stesso e redigere, direttamente dalla propria scrivania, le dichiarazioni Mod. 730 per i propri assistiti utilizzando il Software Mod. 730 online;
  • Trasmettere telematicamente i dati al CAF per il successivo invio all’Agenzia delle Entrate;
  • ottenere un controllo sugli eventuali errori formali e di liquidazione dell’imposta riguardanti il Modello 730;
  • prelevare e stampare le dichiarazioni corrette e con il visto di conformità;
  • visualizzare i 730-4 inviati da CAF ai Sostituti d’imposta.